LOADING

[Italian, born 1984]

EN

Receiver in 2011 of the first prize at the first ‘Festival of Instant Photography ‘ISO600’ held in Milan for the creative technique he used in cutting and reassembling polaroid images.

Since 2012 he is founder and, until 2015, also coordinator of Officina Istantanea, an association of photographers aiming to promote analogue and instant photography and to pay homage to Edwin Land, inventor of the Polaroid.
He is one of the artists of the Bevilacqua La Masa Foundation in Venice and of the Barbara Frigerio Contemporary Art Gallery in Milan since 2012. Muner worked with Maurizio Galimberti in a workshop held at Casa Tre Oci in Venice. Guest of the ‘Impossible Project in 2013 at Milan’s Photoshow, he also took part in the 17th International art Symposium Medulin (HR). Muner started his career as a professional photographer and created Spaziowhite in 2013. He is the creator and the coordinator of Fotografia Zero Pixel project – a festival set up to pay tribute to old photographic techniques.

In 2016 he founded Silver Age, a research center for photography and visual arts. In 2017 some of his works have been chosen by Italo Zannier and Emanuela Sesti to take part in an Alinari Museum exhibition.
His works have gone on show in over 50 exhibitions in Trieste, Milan, Rome, Vienna, Berlin, New York and are part of private and public collections.

Since 2018 his work is part of the prestigious Polaroid Collection [WestLicht, Wien] and of the archives of Fratelli Alinari Fondazione per la Storia della Fotografia [Florence, Italy].

IT

Nel 2011 viene premiato per la particolare tecnica creativa del taglio delle immagini Polaroid, vince a Milano il primo Festival della Fotografia Istantanea ISO600.

Nel 2012 fonda l’Associazione Fotografica Officina Istantanea, per promuovere la fotografia analogica e istantanea, omaggiando la figura di Edwin Land, inventore della Polaroid, ne è presidente e coordinatore per i primi quattro anni. Dallo stesso anno è tra gli artisti della Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia e della galleria Barbara Frigerio Contemporary Art di Milano. Conosce Maurizio Galimberti con cui collabora in un suo workshop a Venezia a Casa Tre Oci, nello stesso anno è ospite di Impossible Project al Photoshow di Milano per esporre la propria particolare tecnica artistica, partecipa quindi al 17° International Art Symposium Medulin (HR). Dal 2013 è fotografo professionista e crea Spaziowhite. Dal 2014 è ideatore e coordinatore del progetto ‘Fotografia Zero Pixel, la fotografia, senza il digitale’, festival creato per preservare e omaggiare le tecniche fotografiche antiche.

Nel 2016 fonda Silver Age, centro di ricerca per la fotografia e le arti visive. Nel 2017 suoi lavori vengono selezionati da Italo Zannier e Emanuela Sesti per una mostra all’Alinari Image Museum.
Suoi lavori sono stati esposti in oltre 50 mostre a Trieste, Milano, Roma, Vienna, Berlino e New York, e fanno parte di collezioni pubbliche e private.

Dal 2018 il suo lavoro è parte della prestigiosa Polaroid Collection [WestLicht, Vienna] e dell’archivio Fratelli Alinari Fondazione per la Storia della Fotografia [Firenze, Italia].